Bombardamento del 5 giugno 1943

Il 5 giugno 1943, durante il bombardamento della base di La Spezia, alle 13:59 due bombe perforanti da 908 kg danneggiarono lo scafo, facendo imbarcare 2.350 t d'acqua. Anche il Vittorio Veneto fu danneggiato, riducendo la squadra da battaglia al solo Littorio, già precedentemente danneggiato nel bombardamento di La Spezia della notte tra il 18 e il 19 aprile, in cui era stato affondato il cacciatorpediniere Alpino.

Il Vittorio Veneto poté essere riparato in arsenale, rientrando in squadra in poco più di un mese.

Per il Roma, colpito da altre due bombe durante il bombardamento della notte del 24 giugno, che non causarono falle nello scafo, furono necessari  e l'entrata in bacino, rientrando in squadra solamente il 13 agosto.

FOLLOW US:

  • Facebook Icona sociale

© 2018 by Associazione Regia Nave Roma . Proudly created by Vittorio Catalano Gonzaga